Home / Economia e Finanza / Napoli: protesta al Consiglio Regionale dei lavoratori Almaviva e Gepin

Napoli: protesta al Consiglio Regionale dei lavoratori Almaviva e Gepin

Napoli: protesta al Consiglio Regionale dei lavoratori Almaviva e Gepin

(PRIMAPRESS) – NAPOLI – In oltre 600 hanno preso parte questa mattina alla protesta dei lavoratori in esubero delle aziende di call center, Almaviva e Gepin. In 621 di qui a poche settimane rischiano tra le due sedi di Napoli e Casavatore di perdere il proprio posto di lavoro. «Tutto ciò – spiegano in una nota le segreterie Slc Cgil Napoli e Campania – parte dalle gravissime comunicazioni da parte di Almaviva Contact e di Gepin di licenziare nel primo caso  400 lavoratrici e lavoratori a Napoli, ossia il 50% della forza lavoro del sito partenopeo, e nel secondo di chiudere la sede di Casavatore buttando in mezzo alla strada 221 persone e le loro famiglie commettendo un atto di inaudita violenza nei confronti di coloro che hanno sempre lavorato per garantire la crescita e lo sviluppo delle due aziende». «Non si possono tollerare azioni di questo genere – aggiungono i sindacati – che mettono a repentaglio la conduzione di una vita normale per numerosissime famiglie». Ma quella di oggi è solo la prima di due giornate di sciopero indette dai sindacati di categoria.  Domani si replica ed è intenzione di lavoratori e sindacati di Almaviva di occupare la sede dell’azienda in via Brin. – (PRIMAPRESS)

[embedded content]

About direzione@primapress.it RED-CENTRALE

Check Also

Apple investe 1mld per Didi in Cina