marzo, 2016

  • 30 marzo

    Boeing: prevede tagli del personale per 4500 unità

    (PRIMAPRESS) – ROMA  – Boeing,la più grande azienda Usa nel settore aerospaziale prevede di tagliare oltre 4.500 posti di lavoro entro giugno,come parte di un più ampio sforzo per ridurre i costi. L’azienda prevede circa 2.400 licenziamenti mentre stima circa 1.600 esodi volontari. La società ridurrà anche la sua unità di test di volo. Starebbe rinegoziando i contratti con i fornitori, consolidando i programmi, tagliando viaggi d’affari e di lavoro per aumentare la produttività. – (PRIMAPRESS)

  • 30 marzo

    Napoli: protesta al Consiglio Regionale dei lavoratori Almaviva e Gepin

    (PRIMAPRESS) – NAPOLI – In oltre 600 hanno preso parte questa mattina alla protesta dei lavoratori in esubero delle aziende di call center, Almaviva e Gepin. In 621 di qui a poche settimane rischiano tra le due sedi di Napoli e Casavatore di perdere il proprio posto di lavoro. «Tutto ciò – spiegano in una nota le segreterie Slc Cgil Napoli e Campania – parte dalle gravissime comunicazioni da parte di Almaviva Contact e di Gepin di licenziare nel primo caso  400 lavoratrici e lavoratori a Napoli, ossia il 50% della forza lavoro del sito partenopeo, e nel secondo di …

  • 29 marzo

    Cia: Il trend inarrestabile del turismo verde segna un +5%

    (PRIMAPRESS) – ROMA – Per le strutture agrituristiche in Italia la Pasqua ha fatto registrare  una crescita del 5% nonostante un meteo non del tutto favorevole sull’intero stivale. A contribuire al trend del quasi tutto esaurito, è stato anche il clima di preoccupazione provocato dagli ultimi attentati a Bruxelles che ha fatto viaggiare di meno gli italiani all’estero e nei luoghi più affollati. Il vero boom di presenze, tuttavia, è atteso da maggio a settembre, dove si dovrebbe toccare il record dell’ospitalità rurale, con un incremento di 7 milioni di utenti. Ma l’elemento di novità più significativo del comparto è …

  • 29 marzo

    Cassa Lombarda sigla un accordo con Farad International e Zurich

    (PRIMAPRESS) – MILANO – Cassa Lombarda, la banca di Private Banking, controllata dal gruppo lussemburghese COFI SA (Compagnie de l’Occident pour la Finance et l’Industrie), ha siglato un accordo con Farad International, First Advisory e Zurich per ampliare i servizi di wealth planning, l’ottimizzazione del patrimonio dei risparmiatori, attraverso una costruzione di soluzioni assicurative per proteggere i risparmi che dopo il caso di Banca Marche e le altre del decreto “salvabanche” è diventato l’obiettivo centrale dei private banking per riportare serenità tra i risparmiatori. “L’ingresso nel comparto assicurativo in veste di collocatori e l’adozione di un modello di servizio in …

  • 29 marzo

    Debutto al Vinitaly del Berlucchi ’61 Nature che rivoluziona il processo di spumantizzazione

    (PRIMAPRESS) – VERONA – Debutto al prossimo Vinitaly (10-13 Aprile) per Berlucchi ’61 Nature Millesimato destinato a diventare una bottiglia iconica per l’azienda della Franciacorta perché celebra l’anno di nascita dei viticultori di Borgonato di Corte Franca (BS). Berlucchi ’61 Nature è nato nel 2009 a chiusura di una annata particolarmente felice per tutta l’area franciacortina. Le sue uve arrivano da quattro vigneti che hanno 15 anni di vita e quindi maturi per appartenere alla classificazione dei Millessimati. La cuvée è composta da un 80% di Chardonnay e 20% di Pinot Nero affinata sui lievi per 5 anni e proposta …

maggio, 2015

  • 8 maggio

    Mediobanca chiude un trimestre record, Nagel frena sul voto plurimo in Generali

    Mediobanca chiude il miglior trimestre degli ultimi cinque anni, con utili migliori del consensus sia nel terzo quartile che nei primi nove mesi dell’esercizio. E l’amministratore delegato Alberto Nagel frena sulla possibile introduzione del voto plurimo nello statuto delle Generali, la principale partecipata di piazzetta Cuccia, dopo che gli azionisti De Agostini e Caltagirone si sono apertamente schierati a favore e che il presidente Gabriele Galateri ha dichiarato che il tema andrà discusso in consiglio. Sulla materia, avverte l’ad della merchant bank, bisognerà confrontarsi con gli investitori istituzionali (Blackrock, al più grande società di gestione del mondo, è il terzo …

  • 8 maggio

    Messa in funzione del gasdotto “turco Stream” avrà inizio nel dicembre 2016

    Traduzione con google: https://translate.google.it/translate?sl=auto&tl=it&js=y&prev=_t&hl=it&ie=UTF-8&u=http%3A%2F%2Fca-news.org%2Fnews%3A1149197%2F&edit-text= 2015/05/08 14:47 CA-NEWS (CA) – Messa del gasdotto “Corrente turca” avrà inizio nel dicembre 2016. Lo ha detto il capo della “Gazprom” Aleksej Miller, riferisce TASS riferimento al servizio stampa dell’azienda. “Un accordo (tra la Russia e la Turchia), l’inizio della messa in servizio e la fornitura di gas,” il flusso di turco “nel mese di dicembre 2016”, – ha detto Miller, dopo un incontro con il ministro dell’Energia e delle risorse naturali Taner Yildiz. Il capo della “Gazprom”, ha osservato che la partecipazione russa nel programma dei lavori su questo progetto si baserà sugli accordi …

  • 8 maggio

    Raymond James alza la raccomandazione per Saipem

    Raymond James decide di alzare la raccomandazione per Saipem a “outperform” da “underperform” e di portare il target price a 16 euro da 10 euro. L’ultima chiusura e’ stata registrata a 12.06 euro. La variazione percentuale da inizio anno e’ del 37.59%. La prima resistenza per il titolo e’ a 12.2394 , livello oltre il quale i prezzi potrebbero arrivare a 12.8186 . In caso di violazione di 11.7994 rischio invece di discese verso 11.3947 euro. Il controvalore scambiato nell’ultima seduta sul totale del controvalore scambiato dal mercato e’ stato del 1.9873% circa. Nell’ultimo mese la variazione relativa nei confronti …

aprile, 2015

  • 22 aprile

    Petrolio: in calo a 55,85 dollari

    (ANSA) – ROMA, 22 APR – Petrolio ancora in calo a 55,85 dollari per il barile Wti e a 61,51 dollari per il Brent.

  • 22 aprile

    Oro: in flessione sotto 1.200 dollari

    (ANSA) – ROMA, 22 APR – Oro in ribasso dello 0,2% in Asia a 1.199,93 dollari.

  • 22 aprile

    Cambi: euro poco mosso a 1,0733 dollari

    (ANSA) – ROMA, 22 APR – Euro poco mosso in avvio degli scambi in Europa a 1,0733 dollari, poco sotto il valore segnato alla chiusura di Wall Street (1,0739). Contro lo yen la moneta unica passa di mano a 128,29.

  • 22 aprile

    Spread Btp apre stabile a 134,4 punti

    (ANSA) – ROMA, 22 APR – Lo spread tra il Btp e il Bund tedesco a 10 anni apre stabilmente a 134,4 punti (135 la chiusura di ieri) con un rendimento all’1,44%.

  • 19 aprile

    Agenda economica del 20 aprile 2015

    <!– –> ITALIA Dividendi– CNH Industrial (0,2 euro). – Mediolanum (0,12 euro – saldo). – Prysmian (0,42 euro). – Autostrade Meridionali (0,4 euro). – De Longhi (0,41 euro). – Moleskine (0,033 euro). – Piaggio (0,072 euro). – Recordati (0,24 euro – saldo). LEGGI TUTTI I: Dividendi 2015 della Borsa Italiana Trimestrali– Sogefi (1° trimestre 2015). Assemblee degli azionisti– Sogefi (approvazione del bilancio, prima convocazione – Milano, ore 16.00). – Tech-Value (approvazione del bilancio, prima convocazione – Milano, ore 10.00). TRIMESTRALI Stati Uniti– Halliburton (1° trimestre 2015, prima dell’apertura di Wall Street).  – Morgan Stanley (1° trimestre 2015, prima dell’apertura di …

  • 19 aprile

    I market mover della settimana (dal 20 al 25 aprile 2015)

    <!– –> Questa settimana parte la stagione dei dividendi a Piazza Affari. Lunedì 20 aprile alcune società del FTSEmib distribuiranno la cedola; tra queste c’è CNH Industrial. Ottava ricca di trimestrali negli Stati Uniti. Mercoledì 22 aprile saranno diffusi i dati di Mc Donald’s e di Facebook, mentre il giorno seguente sarà il turno di Amazon.com, Google e Microsoft. Venerdì 24 aprile Fitch fornirà l’aggiornamento sul rating del debito sovrano dell’Italia.   Lunedì 20 aprile BORSA ITALIANADividendi: CNH Industrial. TRIMESTRALIStati Uniti: Morgan Stanley – IBM.  MACROECONOMIAGermania: Indice dei prezzi alla produzione a marzo. Martedì 21 aprile TRIMESTRALIEuropa: Credit Suisse.  Stati Uniti: …

  • 18 aprile

    I soci di Veneto Banca approvano il bilancio 2014. Valore delle azioni a 30,5 euro

    <!– –> L’assemblea dei soci di Veneto Banca ha approvato il bilancio dell’esercizio 2014, chiuso con una perdita netta 968,44 milioni di euro. L’istituto può contare su un Common Equty Tier 1 proforma del 10,27%. Inoltre, l’assemblea ha approvato la determinazione del valore delle azioni a 30,5 euro (39,5 euro nel 2014). L’adeguamento del valore delle azioni sconta i risultati dell’esercizio trascorso che include gli effetti derivanti dal Comprehensive Assessment condotto dalla BCE e riflette il perdurare della crisi economica che ha duramente colpito le famiglie e le imprese dei territori nei quali la banca opera. <!– –>

  • 18 aprile

    Popolare dell’Emilia Romagna, gli azionisti approvano il bilancio del 2014

    <!– –> L’assemblea dei soci della Popolare dell’Emilia Romagna ha approvato il bilancio dell’esercizio 2014, chiuso con un utile netto di 15,45 milioni di euro e ha deliberato di assegnare un dividendo di 0,02 euro per azione. La cedola sarà staccata il 18 maggio. <!– –>

  • 18 aprile

    Popolare di Sondrio, ok dei soci al bilancio 2014

    <!– –> L’assemblea dei soci della Popolare di Sondrio ha approvato il bilancio dell’esercizio 2014, chiuso con un utile netto civilistico di 97,55 milioni di euro e ha deliberato la distribuzione di un dividendo di 0,06 euro che sarà staccato il 18 maggio. Inoltre, l’assemblea ha approvato un nuovo piano di acquisto e disposizione di azioni proprie, fino a un ammontare massimo del 5% del capitale. <!– –>

  • 18 aprile

    Pierrel, aumentano i ricavi e la perdita nel 2014

    <!– –> Pierrel ha chiuso il 2014 con ricavi per 32,62 milioni di euro, in aumento del 10% rispetto ai 29,6 milioni realizzati nell’esercizio precedente. La società ha chiuso lo scorso anno con una perdita netta (esclusa la quota di terzi) di 13,64 milioni di euro, rispetto al rosso di 12,98 milioni del 2013, in seguito a svalutazioni non ricorrenti per quasi 5 milioni di euro. A fine 2014 l’indebitamento netto era sceso a 27,4 milioni di euro, rispetto ai 32,22 milioni di inizio anno. Sempre a fine anno il portafoglio ordini era pari a 131 milioni di euro. La …

  • 17 aprile

    Male Wall Street: tonfo di AMD (-10,5%)

    <!– –> Indici in forte ribasso a Wall Street nell’ultima seduta della settimana. Il Dow Jones ha perso l’1,54% a 17.826 punti. Performance simile per il Nasdaq che ha ceduto l’1,52% a 4.932 punti. In calo di oltre un punto percentuale anche l’S&P500 (-1,13% a 2.081 punti). Tonfo di AMD (-10,5% a 2,57 dollari): i dati trimestrali diffusi ieri sono risultati decisamente peggiori delle attese degli analisti. Il prezzo del petrolio è rimasto sopra i 56 dollari al barile. L’oro è salito a 1.205 dollari. <!– –>

  • 17 aprile

    Settimana decisamente negativa per Piazza Affari: FTSEMib -3,49%

    <!– –> Settimana negativa per Piazza Affari, in scia ai timori per la situazione della Grecia. Tra il 13 e il 17 aprile il FTSEMib ha lasciato sul terreno il 3,49% a 23.044 punti. Da inizio 2015 l’indice registra un progresso del 21,2%. Ottava negativa anche per il FTSE Italia Mid Cap (-4,05% a 32.893 punti) e il FTSE Italia STAR (-2,38% a 24.957 punti). La peggiore performance della settimana è stata registrata da Azimut Holding, che ha perso l’8,3%. Spiccano anche i forti ribassi subiti da Salvatore Ferragamo (-7,9%) e da Mediaset (-7,7%). Il gruppo del Biscione ha risentito …