aprile, 2015

  • 17 aprile

    EI Towers, aggiornamento su OPAS Rai Way

    <!– –> EI Towers ha comunicato di aver ritirato la comunicazione dell’operazione di concentrazione trasmessa all’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, in merito all’OPAS lanciata su Rai Way. Il consiglio di amministrazione della società che fa capo a Mediaset si riunirà il prossimo 22 aprile per le opportune deliberazioni in merito all’offerta. <!– –>

  • 17 aprile

    Italcementi, S&amp;P taglia il rating a &quot;BB&quot;

    <!– –> L’agenzia S&P ha tagliato di un livello il rating sul debito a lungo termine di Italcementi, portandolo da “BB+” a “BB”, sull’ipotesi che nell’esercizio in corso l’indebitamento della società bergamasca non scenda dai livelli di fine 2014. Il giudizio conferma l’azienda tra gli emittenti speculativi.Le prospettive sul rating di Italcementi per i prossimi trimestri sono “stabili”. CONSULTA LA TABELLA DEI RATING In un video come funzionano le agenzie di rating: <!– –>

  • 17 aprile

    Mondo TV, Orlando Corradi ha acquistato 107.600 azioni

    <!– –> Dalle comunicazioni di Internal Dealing diffuse da Borsa Italiana si apprende che nelle sedute comprese tra il 13 e il 16 aprile il numero uno di Mondo TV, Orlando Corradi, ha acquistato 107.600 azioni dell’azienda a prezzi compresi tra i 3,678039 euro e i 3,941609 euro per azione. Il manager ha speso oltre 411mila euro. <!– –>

  • 17 aprile

    Spread Btp-Bund a 138 punti

    <!– –> In forte aumento lo spread tra il Btp e il Bund con scadenza a 10 anni, in scia ai timori per la situazione della Grecia. La differenza di rendimento tra il titolo italiano (Btp dicembre 2024) e quello tedesco è balzata a 138 punti, dai 128 punti della chiusura di ieri. Nel corso della giornata il differenziale ha oscillato tra i 130 punti e i 146 punti. Il rendimento del decennale italiano è risalito all’1,46%. CONSULTA: QUOTAZIONI BTP Praticamente invariato, invece, lo spread tra il Btp e il Bund tedesco con scadenza a due anni, che è salito …

  • 17 aprile

    BTP Italia ottava tranche, la composizione della domanda

    <!– –> Il Tesoro ha fornito uno spaccato della composizione della domanda dell’ottava tranche del BTP Italia. Con riferimento alla prima fase del periodo di collocamento, dei 75.374 contratti conclusi sul MOT oltre il 45% è stato di importo inferiore ai 20.000 euro. Se si considerano i contratti fino a 50.000 euro, si arriva a circa il 75% del totale relativo a questa fase di collocamento. Sebbene le modalità di emissione non consentano di avere dati puntuali sulle caratteristiche degli investitori, dalle informazioni raccolte dai Dealer e Co-Dealer, si può desumere che nel corso della Prima Fase si è registrata …

  • 17 aprile

    Dividendi 2015, gli stacchi del 20 aprile

    <!– –> Entra nel vivo la stagione dei dividendi 2015 a Piazza Affari. Lunedì 20 aprile è in programma la prima tornata di cedole che coinvolge le aziende quotate al FTSEMib. Riflettori accesi sui dividendi di CNH Industrial, Mediolanum, Prysmian. In particolare, agli attuali livelli di prezzo, il rendimento complessivo del dividendo assegnato dalla compagnia guidata dalla famiglia Doris si attesta intorno al 3,5%. LEGGI ANCHE: I DIVIDENDI 2015 A PIAZZA AFFARI Di seguito la tabella e i rispettivi rendimenti dei dividendi staccati il 20 aprile. In grassetto il rendimento delle società del FTSEMib: SOCIETA’ DIVIDENDO PREZZO IL 17 APRILE …

  • 17 aprile

    Dea Capital, ok dei soci a maggiorazione del diritto di voto

    <!– –> L’assemblea degli azionisti di Dea Capital, in sede straordinaria, ha approvato la modifica dell’articolo 9 dello statuto sociale al fine di introdurre il meccanismo della maggiorazione del diritto di voto, che consentirà l’attribuzione di due diritti di voto per ciascuna azione ordinaria che sia appartenuta al medesimo azionista per un periodo continuativo di almeno 24 mesi. L’introduzione del nuovo istituto è diretta a stimolare il mantenimento di investimenti azionari a lungo termine e, dunque, la presenza di azionisti durevoli. <!– –>

  • 17 aprile

    Borse, IG non esclude un ritorno ai minimi di marzo

    <!– –> Piazza Affari e le principali borse europee in forte ribasso nell’ultima seduta della settimana. Il FTSEMib ha perso il 2,4% a 23.044 punti, terminando la settimana con un ribasso del 3,49%. Secondo Vincenzo Longo, Market Strategist di IG, il mercato sta tentando di dare seguito a una correzione più decisa, dopo il forte rally in atto da inizio anno. “Viste le performance importanti realizzate da molti indici europei, crediamo che i cali possano durare ancora qualche settimana, prima che il trend riparta“, ha precisato l’esperto, che poi ha aggiunto “è possibile che la discesa possa riportare le quotazioni …

  • 17 aprile

    Exor, S&amp;P ha peggiorato l’outlook

    <!– –> S&P ha confermato il rating di lungo e di breve termine di Exor, fissato rispettivamente a “BBB+” e “A-2”. I giudizi classificano la holding tra gli emittenti non speculativi. Tuttavia, gli esperti hanno peggiorato da “stabili” a “negative” le prospettive sul rating per i prossimi trimestri, a seguito dell’annuncio della proposta finalizzata all’acquisto in denaro di PartnerRe per un ammontare pari a 6,4 miliardi dollari. CONSULTA LA TABELLA DEI RATING In un video come funzionano le agenzie di rating: <!– –>

  • 17 aprile

    Recordati, Giovanni Recordati ha venduto 20.000 azioni

    <!– –> Dalle comunicazioni di Internal Dealing diffuse da Borsa Italiana si apprende che il 15 aprile il numero uno di Recordati, Giovanni Recordati, ha venduto 20.000 azioni della società, a un prezzo di 18,92687 euro per azione. Il manager ha incassato circa 379mila euro. I titoli sono relativi all’esercizio di stock option assegnate a 4,87 euro. <!– –>

  • 17 aprile

    Piazza Affari, i volumi hanno sfiorato i 5 miliardi di euro

    <!– –> Nella seduta odierna il controvalore degli scambi è salito a 4,94 miliardi di euro, rispetto ai 4,44 miliardi di ieri. Su 349 titoli trattati, 302 hanno terminato la giornata con un ribasso, mentre le performance positive sono state solo 40. Invariate le rimanenti sette azioni. Oggi sono scaduti i contratti di opzione sulle azioni e sugli indici con termine ad aprile. Il valore di regolamento del FTSEMib è stato fissato a 23.591 punti. <!– –>

  • 17 aprile

    Venerdì nero per i bancari: MPS -4,6%

    <!– –> Pioggia di vendite sui bancari. Affonda il Monte dei Paschi di Siena. L’istituto toscano ha subito una flessione del 4,56% a 0,576 euro. Ieri l’assemblea dei soci ha approvato il bilancio dell’esercizio 2014, chiuso con una perdita netta civilistica di 5,44 miliardi di euro, e ha nominato il nuovo consiglio di amministrazione che resterà in carica nel triennio 2015/2017: Alessandro Profumo è stato confermato alla presidenza della banca. Inoltre, l’assemblea del Monte dei Paschi di Siena ha approvato l’aumento di capitale per massimi 3 miliardi di euro e il raggruppamento delle azioni ordinarie nel rapporto di una nuova …

  • 17 aprile

    In rosso i petrolieri: Saipem &quot;limita&quot; i danni

    <!– –> Seduta negativa per i petroliferi, nonostante a New York il prezzo del greggio sia tornato sopra i 56 dollari al barile. Saipem ha limitato i danni (-0,93% a 11,67 euro). Jp Morgan ha iniziato la copertura sulla società con un prezzo obiettivo di 9,35 euro e un giudizio “Underweight” (sottopesare). Gli esperti ritengono che il competitor Technip abbia una migliore gestione operativa e un migliore posizionamento competitivo. Intanto, dalle comunicazioni giornaliere fornite dalla Consob si apprende che ODEY Asset Management ha incrementato la posizione corta su Saipem, portandola dallo 0,97% all’1,27%. La stessa commissione ha segnalato che Oceanic …

  • 17 aprile

    Tonfo di Piazza Affari: crollano i bancari

    <!– –> Piazza Affari e le principali borse europee in forte ribasso nell’ultima seduta della settimana, in scia ai timori per la situazione della Grecia. Anche oggi pioggia di vendite sui bancari: spicca lo scivolone subito dal Monte dei Paschi di Siena. Seduta negativa per i petroliferi, nonostante a New York il prezzo del greggio sia tornato sopra i 56 dollari al barile.  Il FTSEMib ha perso il 2,4% a 23.044 punti, terminando la settimana con un ribasso del 3,49%. Il FTSE Italia All Share è sceso del 2,42% a 24.625 punti. Performance decisamente negative anche per il FTSE Italia …

  • 17 aprile

    UnipolSAI non si salva dalle vendite (-3,9%)

    <!– –> UnipolSAI ha ceduto il 3,85% a 2,648 euro. La compagnia assicurativa ha venduto l’intera partecipazione detenuta in Sorin (-1,44% a 2,868 euro), corrispondente a 21.852.500 azioni ordinarie e pari al 4,565% del capitale. Il corrispettivo unitario è stato pari a 2,81 euro, per un controvalore complessivo di 61,41 milioni di euro. <!– –>

  • 17 aprile

    Giornata negativa per EI Towers (-2,3%) e Rai Way (-6,2%)

    <!– –> EI Towers ha registrato una flessione del 2,26% a 51,9 euro. Il consiglio di amministrazione della RAI ha nuovamente bocciato l’offerta d’acquisto presentata dalla società che fa capo a Mediaset sulla controllata Rai Way (-6,24% a 3,94 euro), anche nel caso in cui l’operazione riguardasse solo il 40% del capitale dell’azienda. <!– –>